Galleria Carlo Rizzarda

19 dicembre 2006
25 febbraio 2007


Inaugurazione
Domenica 17 dicembre 2006 - ore 16.00
Aula Magna dell’Università IULM - Via L. Luzzo, 13
Saranno presenti:
Oscar De Bona - Assessore ai Flussi migratori della Regione Veneto
Elio Armano - Artista
Franco Murer - Artista
Ingresso libero
Orari:
da martedì a venerdì: 10.30 – 12.30, 15.00 – 18.00
sabato e domenica: 9.30 – 12.30, 15.00 – 18.00
(chiuso: lunedì non festivi, 25, 26 dicembre e 1° gennaio)



L’8 agosto 1956 nella miniera di Marcinelle in Belgio esplose la tragedia.

Nella sciagura persero la vita oltre duecentocinquanta minatori dei quali centosei italiani. Per commemorare i cinquant’anni dal dramma la Regione Veneto ha realizzato, nei luoghi del disastro, una mostra dedicata ai disegni di miniera del grande artista falcadino Augusto Murer. Negli anni del dopoguerra, tra il 1950 e il 1962, lo scultore era solito entrare nelle miniere della Valle Imperina ritraendo la realtà di fatica e sofferenza del lavoro nelle viscere della terra. Da quella sorta di reiterata “discesa agli inferi” Murer ha riportato decine e decine di disegni e schizzi talvolta rielaborati in opere plastiche e a stampa.

Vi sono ritratte scene corali, quasi da girone dantesco, di fervente attività, momenti di riunione al fioco lume delle lanterne, corpi che procedono carponi, appiattiti nelle anguste gallerie della “natural burella”. E ancora: i singoli, colti nella tensione dello sforzo, abbandonati in un attimo di stremato riposo, immortalati nell’espressività dei volti pensosi, attoniti, gli sguardi persi nel buio dei cunicoli. Non c’è retorica in queste immagini: l’immediatezza dell’appunto grafico conferisce alle tavole il carattere di realistico reportage. La catastrofe del 1956 irrompe in questa abituale frequentazione della miniera e Murer sa interpretarla con la consueta partecipe sensibilità in quattro tavole.

Dopo l’apprezzamento riscosso dall’evento espositivo, allestito a Le Bois du Cazier di Marcinelle dall’8 agosto al 3 dicembre 2006, l’Amministrazione comunale di Feltre ha deciso di appropriarsi dell’iniziativa della Regione Veneto, ospitando nelle sale della Galleria d’Arte Moderna Carlo Rizzarda una selezione di opere. Viene così data l’opportunità di visitare la bella mostra direttamente nella nostra provincia. Un’esposizione che testimonia un aspetto particolare della produzione dell’artista falcadino, già presente nella collezione Silvio Guarnieri della Galleria Rizzarda con uno studio di nudi e, al tempo stesso, viene ad assumere una duplice valenza. Da un lato commemorativa di una tragedia dell’emigrazione cui la nostra terra ha pagato un importante tributo; dall’altro documentaria dell’attività estrattiva mineraria, con l’esempio del bacino della Valle Imperina, che ha alimentato la produzione artigianale bellunese.
A Feltre saranno esposte trentanove opere grafiche e otto sculture, tra altorilievi e opere a tutto tondo. "Provengono per la maggior parte dal Museo Murer di Falcade, con l'aggiunta di alcuni pregevoli lavori non presenti a Marcinelle, messi a disposizione da privati collezionisti."


Galleria d'Arte Moderna "Carlo Rizzarda" Via Paradiso 8 - FELTRE
tel. 0439 885234 tel. 0439 885242, fax 0439 885246